Impianti a membrana

Impianti di ultrafiltrazione

Gli impianti di ultrafiltrazione sono in grado di rimuovere dall’acqua sostanze organiche con alto peso molecolare, particelle in sospensione, batteri. Il grado di filtrazione delle membrane è compreso fra 0.01 e 0.1 micron. L’ultrafiltrazione trova ampia applicazione quale tecnica di separazione, che si rivela particolarmente efficace per la rimozione di oli e grassi da bagni di sgrassaggio, senza generare un’alterazione delle concentrazioni di sostanze attive presenti nei bagni stessi: il trattamento di ultrafiltrazione permette il riutilizzo dei bagni prima del loro rinnovo completo. Le membrane di ultima generazione possono essere inserite direttamente all’interno della vasca di lavorazione. Le portate degli impianti sono comprese tra i 100 e i 3.000 l/h.

Impianti a osmosi inversa

L’osmosi inversa è il fenomeno che si verifica quando si applica alla superficie di una membrana semipermeabile che separa due soluzioni di concentrazione diversa una differenza di pressione contraria alla pressione osmotica ed ad essa superiore. In questo modo il solvente fluisce dalla soluzione più concentrata a quella più diluita. L’osmosi inversa è la tecnologia di dissalazione più efficiente, in grado di rimuovere fino al 99,5% dei sali disciolti nell’acqua. Per questo viene impiegata per la potabilizzazione dell’acqua marina e per la produzione di acqua demineralizzata ad uso industriale. Tecam realizza impianti a osmosi per portate fino a 150 mc/h.

Elettrodialisi

L’elettrodialisi è una tecnica in grado di far migrare attraverso una membrana semipermeabile componenti ionici di una soluzione tramite un campo elettrico. Con due membrane a scambio ionico, anionica l’una e cationica l’altra, si può ridurre notevolmente il tenore di ioni di una soluzione concentrata. Tale processo è vantaggioso per soluzioni con elevate concentrazioni ioniche.