Laboratorio

La progettazione di un sistema di trattamento richiede un’analisi delle caratteristiche chimico-fisiche e microbiologiche dei liquidi e la definizione degli obiettivi qualitativi del processo, anche sulla base della destinazione finale dell’aqua trattata (riciclo o scarico). Tecam si avvale di impianti pilota per la verifica dell’efficacia dei processi di trattamento individuati, offrendo al cliente la possibilità, su richiesta, di installarli direttamente nel proprio stabilimento di produzione.

Analisi dei liquidi

La caratterizzazione dei liquidi fornisce le informazioni basilari per la definizione di un processo di trattamento delle acque adeguato agli obiettivi prefissati. I campioni devono pervenire a Tecam in condizioni di assoluta sicurezza, attraverso modalità di spedizione conformi alle norme sul trasporto delle merci liquide e con le informazioni relative alla sicurezza e le istruzioni per la movimentazione. Particolare attenzione deve essere posta in caso di spedizione di liquidi pericolosi.

Test con impianto pilota

Il test con un impianto pilota è una fase progettuale atta alla verifica della fattibilità di un processo di trattamento delle acque, ovvero della sua rispondenza ai target tecnici ed economici prefissati. Tecam offre la possibilità di installarlo anche direttamente nello stabilimento produttivo dell’utilizzatore finale. La prova in loco ha il vantaggio di fornire informazioni corrispondenti alle condizioni di operatività reali relativamente alle rese (percentuale di acqua trattata e di concentrato), alle performance e alle esigenze di manutenzione dell’impianto, all’eventuale necessità di prodotti chimici, etc.

Dotazioni di laboratorio

Per le analisi dei liquidi Tecam si avvale della collaborazione di laboratori accreditati e certificati, dotati di strumentazioni di ultima generazione. Essi sono in grado di eseguire valutazioni chimico-fisiche, microbiologiche e quantitative su campioni di:

  • acque destinate al consumo umano;
  • acque di scarico;
  • alimenti;
  • rifiuti;
  • terreni;
  • compost e ammendanti;
  • materiali e terreni contaminati da amianto;
  • aria di ambienti di lavoro;
  • emissioni in atmosfera.

L’esecuzione delle prove ha luogo con l’ausilio di strumentazione sottoposta a controlli di manutenzione e taratura nel rispetto dei criteri imposti dal Sistema di Qualità.

Tra i macchinari in dotazione ai laboratori si segnalano:

  • Gascromatografia con rilevatori FID – ECD – NPD – FPD. Tecniche “Purge & Trap” e “Spazio di Testa”, SISTEMA ATD400 Desorbimento termico
  • Gascromatografia con rilevatori – MASSA
  • Spettrofotometria di assorbimento atomico tecniche a fornetto di grafite
  • Spettrofotometria di assorbimento atomico ICP, preconcentrazione
  • Cromatografia liquida con rivelatori fluorimetrico, UV e DAD
  • Spettrofotometro UV visibile
  • Preparazione campione
  • Unità di distillazione secondo Kjeldahl
  • Conduttivimetro e ph-Metro
  • Analisi elementari preparazione campioni
  • Forno con tecnica microonde
  • Forno a muffola
  • Analizzatori di fumi di combustione e Campionatori Ambientali
  • Microscopio ottico con contrasto di fase
  • Spettrofotometro – FT/IR

Analisi liquido

Campioni

Acqua di servizio

Schede di sicurezza

Inviare tramite fax (+39 0498072930) o al seguente indirizzo e-mail: info@tecam.it
Si prega di prestare particolare attenzione alla conformità delle schede di sicurezza con la normativa vigente.

Certificazione

L’accreditamento SINAL comporta la verifica della competenza tecnica di un laboratorio di analisi relativamente alle prove accreditate e del suo Sistema Qualità, in conformità con le prescrizioni della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 (“Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e taratura”).